Navigazione veloce

RSU e RLS

RSU è l’acronimo di Rappresentanze Sindacali Unitarie. Sono elette a scrutinio segreto con il sistema proporzionale, 3 rappresentanti dei lavoratori (tra docenti e personale ATA) con il sistema proporzionale (6 nelle scuole con più di 200 addetti), che dureranno in carica 3 anni.
Le R.S.U. sono titolari delle relazioni sindacali: potranno in pratica definire con il dirigente il cosiddetto “contratto di istituto” sulle seguenti materie: modalità di utilizzazione del personale in rapporto al PTOF; modalità e criteri di applicazione dei diritti sindacali; attuazione della normativa in materia di sicurezza; criteri riguardanti le assegnazioni alle sezioni staccate e plessi; modalità relative all’organizzazione del lavoro e all’articolazione dell’orario degli ATA; individuazione degli ATA da utilizzare nelle attività retribuite con il fondo di istituto.

COMPONENTE  RSU  a.s.2019/2020

  • Doc. DE VITA Domenico
  • Doc. MENNELLA Enrichetta
  • Doc. TOMAI Maria Teresa

RLS –  Rappresentante dei lavoratori

All’interno del sistema prevenzione nei luoghi di lavoro, il D.Lgs 626/94 affida al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (Rls) un ruolo importante.

È una figura obbligatoria presente in tutti i luoghi di lavoro a prescindere dal numero dei dipendenti.

Nella scuola , il Rls è eletto o designato all’interno delle RSU – art. 71 del CCNL in vigore – nel numero di 1 negli Istituti che occupano fino a 200 dipendenti e in numero di 3 in quelli con più di 200 dipendenti.

Il RLS dura in carica 3 anni.

RLS– a.s. 2019/2020 

 

Doc. DE VITA Domenico